Credo viene fondata il primo gennaio 1924 ad opera di Gustav Kracht con l’aiuto di pochi collaboratori al suo fianco. Una decisione coraggiosa: il primo conflitto mondiale era appena terminato e i tempi non erano i migliori per lasciare un impiego sicuro e affrontare i rischi imprenditoriali.

Il fondatore dell’azienda nasce il 28 febbraio 1877 a Rehme / Westfalia, e sin da giovane si lega al mondo della produzione di coltelleria in Solingen. Pensatore, inventore appassionato, ancora oggi è possibile trovare sue intuizioni in diversi articoli prodotti. Già nel 1912 il suo apriscatole con ruota dentata – meglio conosciuto come apriscatole a leva – era coperto da brevetto. Brevetti che si susseguirono negli anni seguenti per l’oggetto simbolo dell’azienda: il tagliacalli.

Nel corso dei primi anni CREDO produce principalmente schiaccianoci, utensili per cucina e tagliacalli. Successivamente l’azienda si specializza nel realizzare apriscatole e migliorare sempre più il suo primo strumento per pedicure, trovando subito l’approvazione degli utilizzatori professionali del tempo.

Praticamente dall’inizio Erich Kracht, figlio del fondatore, affianca il padre nell’azienda. Insieme condividono l’idea della qualità come primo impegno, qualità mantenuta da severi controlli sino ai nostri giorni.

Nel 1950 con il nipote Gert Kracht, nipote di Gustav, la terza generazione appare in CREDO. Suoi principali contributi la modernizzazione dell’azienda e la conquista dei mercati esteri. E’ il 1960 quando ne assume la direzione.

Nel 1970 la sorella Erica Gilhaus, nata Kracht, entra in CREDO come socia di minoranza e suo marito, Heinz Gilhaus, ne diviene direttore tecnico. Un anno dopo muore Erich Kracht. L’azienda passa integralmente nelle mani di Erika e Gert. Nel 1990 la figlia di Gert Kracht, Gabriele, eredita l’azienda per una grave malattia del padre. Dalla sua scomparsa nel 1991 Gabriele, laureata in economia, ne diviene la titolare.
Precisione e innovazione dal 1924
Storia
Gamma prodotti negli anni ’50
Fiera di primavera a Francoforte 1950 ca.
L’edificio dell’azienda nel 1949